Conoscere l’Italia con i grafici dinamici dell’Istat

Logo istatLa rappresentazione grafica dei dati è un passaggio che serve a rendere i dati fruibili e maggiormente comprensibili, attraverso l’espressione di un punto di vista. Se, da un lato, è importante rendere accessibili i dati nel loro formato grezzo affinché ognuno possa derivarne il proprio punto di vista, dall’altro la trasformazione grafica ne aumenta la diffusione e l’efficacia.

In quest’ottica, il sito dell’Istat mette sì a disposizione molte banche dati interessanti in sé, ma propone anche delle rappresentazioni grafiche. In particolare, in occasione della mostra Regioni e Testimonianze d’Italia tenutasi a Roma dal 2 aprile al 3 luglio 2011, l’Istat ha realizzato dei grafici dinamici a partire da un patrimonio di circa 1’500 serie storiche.

Grafici Dinamici

I grafici dinamici riguardano sei areePopolazione, Ricchezza e stili di consumo, Cultura, Salute e stili di vita, Mercato del lavoro, Ambiente –  e sono accessibili all’indirizzo seguente: http://www4.istat.it/it/archivio/27587

E’ interessante segnalare anche che il sistema delle serie storiche è stato recentemente aperto ai contributi esterni: «Esperti, ricercatori, società scientifiche possono alimentare l’archivio con i risultati dei propri studi. [...] Per proporre l’inserimento di nuove serie storiche, è necessario inviare una email all’indirizzo seriestoriche@istat.it, allegando i file excel corredati delle relative note metodologiche. Le proposte ritenute idonee verranno pubblicate nell’archivio con l’espressa indicazione dell’autore e della fonte dei dati.»

Documenti

 
Commenti (2) Trackback Permalink | 9.08.2011
Scritto da:
Dario Pagnoni
Categorie:

2 risposte a Conoscere l’Italia con i grafici dinamici dell’Istat

 
Commenti
 
  1. simo scrive:

    ti segnalo anche http://www.italiaora.org/ che non ha grafici ma ha un’interessante selezione dei temi trattati.

Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>