Le pensioni: un confronto internazionale

Il tema su cui la politica sta discutendo maggiormente in questo periodo è la struttura del sistema previdenziale italiano e la sua sostenibilità nel medio-lungo periodo.

Dati internazionali sulle pensioni

Dati internazionali sulle pensioni

Partendo da due ricerche dell’OCSE (Pensions at Glance e Ageing and Employment Policies) ho realizzato una complessa infografica, di dieci visualizzazioni, come la quale ho voluto comparare la situazione italiana con quella di altri Paesi.

Innanzitutto le prime due tabs mostrano la situazione reale di pensionamento, comparata con quella ufficiale. La differenza è importante, poiché non guarda i soli dati derivanti dalla legislazione vigente nei diversi Paesi, ma da tutti gli strumenti, pubblici e privati, che accompagnano il lavoratore all’uscita dalla propria carriera. La fotografia ci vede agli ultimi posti nell’età effettiva di ritiro dall’attività lavorativa (i dati OCSE non sono recentissimi, guardano alla situazione del 2004-2009); solo la Francia, e solo nel dato riferito agli uomini, tra i Paesi per dimensione e struttura comparabile alla nostra, registra una uscita dal lavoro prima dei propri lavoratori rispetto a quelli italiani.

Le altre tabs mostrano invece due dati, quelli relativi all’età della pensione prevista dalla normativa in vigore (nella serie dal 1949 fino alla prospettiva del 2050) e l’aspettativa di vita in quel momento, cioè per quanti anni la pensione dovrà essere erogata a quei lavoratori. Tali dati sono suddivisi tra uomini e donne e a loro volta rappresentati su un grafico o su una mappa. E’ possibile scegliere i paesi per il confronto e la scala della mappa.

Un dato su tutti: nel 1999, l’aspettativa di anni di percezione della pensione per una donna italiana che si ritirava dal mercato del lavoro era di…quasi 30 anni. Nello stesso anno, una donna olandese che lasciava il lavoro al termine secondo la normativa poteva godersi solo 20 anni (mediamente) di pensione. L’effetto dell’innalzamento dell’età pensionabile sta riducendo e ridurrà questo dato per l’Italia fino a poco meno di 24 nel 2030.

Età di pensionamento ufficiale e effettivo, aspettativa di vita in pensione (dati OCSE)

Scritto da:
Andrea Gianotti
Categorie:
TAG:
Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>