Risiko! Capitali Usa alla conquista del mondo

«Goldman Sachs ha già annunciato la sua strategia: vendere dollari americani, scommettendo sull’ormai certa riapertura del cosiddetto quantitative easing. Cioè della manovra ultra espansiva con cui la Federal Reserve crea moneta e deprezza la valuta americana. La speculazione, insomma, è già pronta ai blocchi di partenza: appena la Fed annuncerà ulteriori inondazionidi liquidità, gli investitori potranno riprendere i loro giochetti.

Goldman Sachs ha già dato il via. E tutti gli altri le andranno dietro: potranno anche ricominciare – in realtà non hanno mai smesso – a prendere soldi in prestito negli Usa (dove il denaro costa zero e la liquidità abbonda) per investire dove i tassi d’interesse sono più elevati. Cioè nei Paesi emergenti.»

Thailandia, Malesia e Brasile tra i principali bersagli, con l’eccezione dell’Egitto che ha visto un deflusso di capitali a seguito della crisi politica. Il rischio di questa manovra monetaria sono i possibili effetti negativi nelle economie emergenti.

Ecco un’infografica con alcuni dati utili a capire il fenomeno.

Infografica - Mappa dei capitali in cerca di rendimenti

(clic per ingrandire)

Articolo originale: Il conto sui cambi al tavolo degli emergenti
Infografica da Il Sole 24 ORE, Giovedì 11 Agosto 2011, pagina 7

Documenti

Scritto da:
Dario Pagnoni
Categorie:
Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>