Decalogo per il Data Journalist

Lo scorso aprile, in occasione dell’International Journalism Festival di Perugia, è stata celebrata una forma di giornalismo già radicata nel mondo anglosassone ma ancora in erba nel nostro Paese.

A dirla tutta si tratta di un tipo di giornalismo che ha qualcosa di vecchio e qualcosa di nuovo. Vecchia è la narrazione che il giornalista intesse ad arte per i suoi lettori. Nuove sono le fonti a partire dalle quali trae origine la notizia: set di dati aperti rilasciati da pubbliche amministrazioni, associazioni, enti di ricerca, imprese.

Si chiama Data Journalism e rende tutti più consapevoli. Voglio esagerare, migliora il mondo. Perché aiuta gli attori sociali a comprendere fenomeni socioeconomici fondamentali nel processo decisionale in cui essi sono coinvolti quotidianamente. Processi decisionali che plasmano la realtà in cui viviamo.

Ora, “Data giornalisti” e chiunque conosca da vicino questo modo di fare informazione, sono chiamati a dirci qualcosa di più sul loro mestiere, sul loro universo. Affinché questa nuova pratica si diffonda ulteriormente in Italia, chi vorrà potrà rispondere a qualche semplice domanda sul Data Journalism (di cosa si tratta, come si procede, quali sono le fonti e le applicazioni con cui si lavora), mediante una piattaforma in licenza creative commons:

https://docs.google.com/document/d/18YOaGj0LyRn6x1tcCH2wIWHYqwnMiDCGInbVHe210rM/edit?authkey=CLrotIQH&hl=en_US&authkey=CLrotIQH

 

 
Commento (1) Trackback Permalink | 7.11.2011
Scritto da:
Valentina Ternullo
Categorie:

Una risposta a Decalogo per il Data Journalist

 
Commenti
 
  1. sandro usai scrive:

    Bellissimo articolo! Proprio In questo periodo stiamo elaborando una piattaforma che aiuti i giornalisti a individuare in fretta i dati open data presenti in rete e raccoglierli, per elaborargli dal punto di vista dell’informazione, in un repository personale oppure di redazione. Se riusciamo a trasformare il Data Jorunalism in Linked Data Journalism allora l’informazione diventa veramente fruibile ad un vastissimo pubblico digitale.

Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>