Ad online, secondo solo alla TV

Un mercato in crescita: secondo le stime di Iab, l’intero settore della pubblicità ha chiuso con una flessione del 3% a 8,7 miliardi di euro, mentre l’advertising online ha sfiorato quota 1,2 miliardi con una crescita dell’15% sul 2010 (1,188 miliardi per una quotia del 14% sul totale).

I tablet

La pubblicità online scopre anche in Italia i tablet, un mercato ancora piccolo ma con prospettive di crescita importanti. Si calcola un costo per mille contatti a 7 euro e si raggiunge una stima di raccolta potenziale di oltre 60 milioni di euro. Molto più prudente il dato messo a punto dalla School of Management di Milano per Il Sole 24 Ore, secondo il quale si parla di una cifra vicina ai 5 milioni di euro, più di dieci volte meno, se parliamo di dato reale e quindi di fatturazione.

Investimenti e inserzionisti

Il settore Advertising

Il settore Advertising

L’Ad online, straccia la carta e rincorre la Tv

Negli ultimi cinque anni l’investimento delle aziende in pubblicità sui media cartacei è diminuito del 27,7% e persino l’investimento sulla televisione ha registrato un -11,7%. Al contrario, il web è salito del 46,1%. E quest’anno l’ad online è di fatto secondo solo alla cara vecchia televisione. La grande frontiera è poi quella della pubblicità sui cellulari e su tutti i device “mobili”, un mercato pari al 5% di tutti gli spot su internet. In altre parole un mercato ancora da presidiare.

Da Imprese&territori de Il Sole 24 Ore di giovedì 16 Febbraio pag.54
Sui tablet spot per 60 milioni

Documenti

Scritto da:
Marianna Tramontano
Categorie:
Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>