Open Data per una città a misura di ciclista

Parliamo spesso di come gli open data possano rendere efficiente la P.A. e migliorare molti aspetti della nostra società. Senza pensare in grande, quello che si mette in discussione è l’attuale stile di vita del singolo cittadino che si imbatte in una città che non sempre gli è amica. Pensiamo ai ciclisti in una città come Milano.

Tutte le mappe e i motori che calcolano i percorsi sul territorio nazionale prevedono i percorsi a piedi, in auto o con i mezzi pubblici ma non in bici. BikeDistrict colma questa lacuna: è l’applicazione che si è aggiudicata il terzo posto del contest Apps4Italy e che aiuta i ciclisti calcolando il percorso più agevole.

BikeDistrict

Questa applicazione è stata realizzata grazie ai dati disponibili su Openstreetmap, una mappa che può essere modificata e aggiornata da tutti. I dati presenti in questa sorta di Wikipedia delle mappe possono essere scaricati liberamente e utilizzati in accordo alla licenza libera.

Come funziona

L’applicazione è ancora in versione beta ma è possibile segnalare una strada allo staff. Una volta indicato il punto di partenza e la destinazione appariranno le indicazioni stradali con tutte le informazioni circa le caratteristiche del manto stradale, la presenza o meno di piste ciclabili e pedonali, scalinate, rotaie. Sebbene non tutte le zone d’Italia vengano rappresentate nel sistema con lo stesso livello di dettaglio, la città di Milano e le aree più prossime presentano un’ottima copertura.

Fonte: Apps4Italy
BikeDistrict

 
Commenti (2) Trackback Permalink | 29.06.2012
Scritto da:
Marianna Tramontano
Categorie:
TAG:

2 risposte a Open Data per una città a misura di ciclista

 
Commenti
 
  1. Marco scrive:

    Peccato che in Italia molte delle “piste ciclabili” in realtà non lo siano http://consumatorecritico.grigio.org/tobike-sharing-bike-pride-tanta-mobilitazione-poi-no2giugno

    Gli OpenData sono un punto di partenza, ma la vera carenza è il buon senso e la competenza

  2. Pingback: Libro bianco e biciclette: conti e racconti « Webcartografie

Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>