Turismo: dalle tasse un miliardo di euro all’anno

Un’estate calda ma soprattutto all’insegna delle tasse per i turisti che scelgono l’Italia come meta per le proprie vacanze: tassa di soggiorno, tassa di sbarco, pedaggio per i passi alpini. Secondo le stime si parla di un miliardo di euro all’anno di introiti.

Vacanze in Italia, un business che anche in fase di contrazione ha prodotto nel 2011 327 milioni di pernottamenti stranieri (31 miliardi di euro di spesa) e 248 milioni di pernottamenti italiani (20,5). Federturismo ha calcolato che l’imposta di soggiorno comporta un aggravio per il turista compreso tra il 5 e il 10% sul costo del soggiorno. Per non parlare delle 400 regolamentazioni diverse che creano confusione nel turista straniero e che paga imposte diverse se tocca più destinazioni.

L’infografica mostra la mappa delle tasse di soggiorno e di sbarco:

La mappa dei prelievi

La mappa dei prelievi

La disparità tra le regioni

Come rivela una ricerca condotta da Jfc, la disparità tra le regioni è lampante: Venezia, ad esempio, segue un criterio di stagionalità, mentre Firenze non lo fa. Il contributo richiesto dalle località balneari è spesso limitato all’alta stagione, mentre per le destinazioni montane e lacuali la situazione è ancora in itinere.
La riviera romagnola non applica la tassa, con il caso simbolo di Cattolica, dove gli operatori hanno costituito un fondo di 450mila euro per sostenere il bilancio comunale.
Roma stima un introito di 70-80 milioni di euro all’anno, di cui solo il 5% verrà utilizzato per la promozione turistica di Roma Capitale.

La tassa più recente è quella di sbarco: balzello tra 1 e 1,5 euro, caricato sul biglietto di traghetto o aliscafo per le isole minori, previsto dal decreto fiscale 16/2012 in alternativa alla tassa di soggiorno. Capri l’ha introdotta il 1° luglio. C’era il precedente delle Tremiti (1 euro per riequilibrare i bilanci comunali in rosso per 5 milioni) e delle Eolie (Lipari in particolare incassava già 450mila euro con il ticket di 1 euro). L’Elba ha invece rinviato la decisione al 2013.

Da Il Sole 24 Ore di Venerdì 13 Luglio
Un miliardo di balzelli sulle località di vacanza

Documenti

Scritto da:
Marianna Tramontano
Categorie:
Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>