La mappa dei 22mila posti di lavoro senza candidati

Non si trova lavoro. Eppure per alcuni lavori è l’esatto contrario: non si trovano candidati. È la diretta conseguenza dell’assenza di un ponte tra formazione e mondo del lavoro. Secondo i dati di Unioncamere sono 22mila le posizioni non occupate nel terzo trimestre 2012.

Il dato relativo alla carenza di profili professionali richiesti dalle aziende è in aumento da diverso tempo. La causa? La scarsa preparazione dei candidati.
Secondo Unioncamere nel terzo trimestre 2012 sono 22mila le assunzioni considerate di “difficile reperimento. Rispetto alle 158.840 assunzioni previste nel periodo di riferimento (luglio-settembre 2012), le assunzioni di difficile reperimento rappresentano il 14%, ovvero una su sette.

L’infografica mostra le regioni italiane con le relative percentuali di assunzioni difficili:

La mappa dei lavori "difficili"

La mappa dei lavori "difficili"

Le assunzioni difficili per settore

Nell’industria i posti di lavoro che si fatica a coprire sono 6.940, di cui 1.600 nel settore delle costruzioni e appena 140 nelle public utilities (energia, gas, acqua, ambiente).

Il numero raddoppia nei servizi e ammonta a 15.270. Nelle aziende sotto i 50 dipendenti sono “introvabili” 13.630 profili, che scendono a 6.420 unità nelle aziende più grandi e a 2.160 nelle imprese da 50 a 249 addetti.

Le assunzioni difficili per regione

In Piemonte su 10.290 assunzioni previste tra luglio e settembre prossimo, il 19,2% è di difficile reperimento; in Lombardia su 22.850, il 16,3%; nel Lazio su 11.750, il 14,3%; in Campania su 12.590, l’11,7% sono posti che probabilmente non verranno mai ricoperti.
In Friuli Venezia Giulia si sale al 21,7% (su 3.640 assunzioni previste nel terzo trimestre 2012), in Toscana si scende al 14% (su 8.950 nuovi posti offerti).

I profili che le aziende cercano e non trovano

Le imprese non riescono a trovare soprattutto specialisti in scienze matematiche, fisiche e naturali (sono di difficile reperimento il 46,3% delle 990 assunzioni previste nel terzo trimestre 2012). Seguono dirigenti, tecnici in ambito informatico, operai specializzati nelle industrie tessili (abbigliamento e calzature) e nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche. Nel panorama delle figure introvabili rientrano anche ingegneri, architetti, operatori della cura estetica e tecnici dei servizi alle persone.

Da Imprese & territori de Il Sole 24 Ore di Venerdì 24 Agosto 2012
Non si trovano candidati per un posto su sette

Documenti

 
Commenti (6) Trackback Permalink | 24.08.2012
Scritto da:
Marianna Tramontano
Categorie:

6 risposte a La mappa dei 22mila posti di lavoro senza candidati

 
Commenti
 
  1. Pingback: La mappa dei 22mila posti di lavoro senza candidati | OpenDataBlog | The business value of technology | Scoop.it

  2. Gianpiero Ciorra scrive:

    Candidati impreparati perché quelli preparati già lavorano altrove oppure perché non sono a conoscenza delle posizioni aperte? Oppure perché si chiede preparazione ed esperienza ma il livello retributivo non è soddisfacente?

  3. michele scrive:

    Architetti “figure introvabili”????? Ma fatemi il piacere….

  4. Felice scrive:

    Sono curioso di sapere quali aziende stanno cercando specialisti in scienze matematiche, fisiche e naturali. Personalmente non ho mai visto annunci in questo settore.
    E’ possibile conoscere queste aziende per inviare un curriculum?

  5. Pingback: La mappa dei 22mila posti di lavoro senza candidati | OpenDataBlog | L'impresa "mobile" | Scoop.it

  6. ILARIA scrive:

    Mi aspettavo che le figure professionali di difficile reperimento fossero operai specializzati o addirittura lavoratori meno qualificati. Le ragioni saranno da ricercare in altro.Non faccio fatica a credere che un tecnico informatico qualificato che vive al Sud Italia si sposti in Piemonte per una remunerazione base. Come riuscirebbe a pagare un affitto e a mangiare?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>